La temporalità dell’opera d’arte e la teoria lacaniana del fantasma

Alessandro Paolo Lena

Abstract


L’articolo esamina la temporalità complessa dell’opera d’arte alla luce della teoria del fantasma di Jacques Lacan, analizzando modelli temporali alternativi a quello della successione cronologica lineare: da una parte la nozione lacaniana di fantasma e il suo rapporto con la temporalità ripiegata su se stessa del soggetto; dall’altra il modello del Nachleben di Aby Warburg, nel quale le immagini incarnano il tempo discontinuo e impuro delle sopravvivenze.


Parole chiave


fantasma; Lacan; temporalità; Nachleben; Warburg



DOI: 10.6092/issn.2038-6184/8368

Copyright (c) 2018 Alessandro Paolo Lena

Creative Commons License
Quest'opera è rilasciata con una licenza Creative Commons Attribuzione 4.0 Internazionale.