Cuore e testa (1927) e La percezione del prossimo (1929)

José Ortega y Gasset

Abstract


Cuore e testa e La percezione del prossimo, proposti qui in traduzione italiana, sono due articoli che il filosofo spagnolo José Ortega y Gasset (1883-1955) pubblicò su “La Nación” di Buenos Aires rispettivamente nel 1927 e 1929. Dalla scrittura dialogante dell’intellettuale che più profondamente rappresentò l’esigenza di rinascita e modernizzazione nella Spagna della prima metà del Novecento, veniamo introdotti a questioni a noi vicinissime quali: la rieducazione ai valori di un nuovo umanesimo che controbilanci la fiducia dell’uomo europeo nel progresso tecnico e nel perfezionamento intellettuale; i processi psicologici, visivi, come modello ermeneutico; il problema della percezione del prossimo che instaura la dialettica tra differenze radicali (le distanze tra i diversi, gli opposti, l’uomo e la donna) e possibilità di comprensione dell’altro.





Parole chiave


Nuovo umanesimo; progresso tecnico; comprensione dell'altro.

Full Text

PDF (Italiano)


DOI: 10.6092/issn.2038-6184/2482

Copyright (c) 2012 José Ortega y Gasset

Creative Commons License
Quest'opera è rilasciata con una licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported.