Tra simbolo e indice. Considerazioni sulla fotografia psichiatrica di H.W. Diamond

Silvia Di Marco

Abstract


Questo articolo prende in esame l’opera di uno dei pionieri del ritratto fotografico, lo psichiatra inglese H.W. Diamond, alla luce delle riflessioni di Sekula sul ruolo svolto dalla fisiognomica nel definire le caratteristiche di questo genere fotografico in epoca vittoriana, e facendo uso della distinzione dei segni in indici, icone e simbolo teorizzata da Peirce. Questi strumenti concettuali permettono di comprendere il funzionamento della fotografia di Diamond in quanto strumento epistemico e al tempo stesso di sviluppare una riflessione più ampia sul carattere indicale, simbolico e iconico della fotografia e delle collezioni fotografiche

Parole chiave


H.W. Diamond; Fotografia psichiatrica; Simbolo; Indice

Full Text

PDF (Italiano)


DOI: 10.6092/issn.2038-6184/5098

Copyright (c) 2015 Silvia Di Marco

Creative Commons License
Quest'opera è rilasciata con una licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported.